Tag di prodotto - ecru

  • Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello:

    PIGNA SICILIANA H.22 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE COLORE BEIGE LAVORAZIONE ECRU CON GAMBO DECORATO.

    -9%
    0 out of 5

    PIGNA SICILIANA H.22 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE COLORE BEIGE LAVORAZIONE ECRU CON GAMBO DECORATO.

    SPEDIZIONE GRATUITA ITALIA.

    PIGNA ARTIGIANALE H.22 L.15 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE COLORE BEIGE LAVORAZIONE ECRU CON GAMBO DECORATO.

    FORGIATA E DIPINTA A MANO DA MAESTRI ARTIGIANI DELLA DI CERAMICA DI CALTAGIRONE.

    LE MISURE POSSONO VARIARE CM. PIU’ O MENO ESSENDO PRODOTTA ARTIGIANALMENTE. 

    La presenza di piccole irregolarità sono da considerarsi segno di unicità, riconducibili al processo di realizzazione artigianale dell’oggetto.
    Le nostre ceramiche sono realizzate interamente a mano.
    Per questo motivo lo stesso prodotto non risulterà mai perfettamente identico a un altro. 

    “TRADIZIONE SICILIANA”

    La pigna è un oggetto che fa parte della tradizione siciliana.
    “La Pigna frutto del pino, da sempre e in diverse civiltà, ha racchiuso in sé i significati simbolici di forza vitale, immortalità, divinità, legati all’albero che la genera, insieme a quelli di fecondità e forza rigeneratrice per i semi che contiene.”

    Sono prodotti ceramici fatti a mano molto diffusi nella nostra città, si possono trovare, infatti, come elementi decorativi sulle colonne di grandi dimensioni di case e ville oppure con dimensioni più piccole sulle estremità dei balconi.

     “LA PIGNA, SIMBOLO DI…

    Fin dai tempi antichi è consuetudine regalarla. Si può anche adornare la propria casa affinché sia di buon auspicio per la propria famiglia. Nella tradizione contadina si adornava la camera da letto degli sposi con le pigne per augurare la formazione di una famiglia numerosa. Per il suo bellissimo significato è molto indicato come regalo agli sposi, a chi ha appena inaugurato casa o per felicitare una nascita.

    65,00 59,00
  • Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello:

    TESTA DI MORO SICILIANA APPLIQUE CON UNA RICCA APPLICAZIONE DI FRUTTA H.37 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE FORGIATE E DECORATE A MANO

    0 out of 5

    TESTA DI MORO SICILIANA APPLIQUE CON UNA RICCA APPLICAZIONE DI FRUTTA H.37 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE FORGIATE E DECORATE A MANO

    SPEDIZIONE GRATUITA ITALIA

    TESTA DI MORO SICILIANA “APPLIQUE” CON UNA RICCA APPLICAZIONE DI UVA, LIMONI, MELOGRANI. H.37 L 24 LAVORAZIONE ECRU (BEIGE) COLORI: VERDE, GIALLO, ROSSO, ARANCIO,ECC. FORGIATE E DECORATE A MANO DA MAESTRI ARTIGIANI DELLA CERAMICA DI CALTAGIRONE.

    LE MISURE POSSONO VARIARE CM. PIU’ O MENO ESSENDO ARTICOLI ARTIGIANALI. 

    UTILIZZO: ARREDO CASA, GIARDINO, TERRAZZE, VASO PER PIANTE O FIORI.

    La presenza di piccole irregolarità sono da considerarsi segno di unicità, riconducibili al processo di realizzazione artigianale dell’oggetto.
    Le nostre ceramiche sono realizzate interamente a mano.
    Per questo motivo lo stesso prodotto non risulterà mai perfettamente identico a un altro.

    La Testa di Moro è un oggetto caratteristico della tradizione siciliana. Si tratta di un vaso in ceramica dipinta a mano utilizzato come ornamento che raffigura il volto di un Moro e talvolta di una giovane donna di bell’aspetto.

    Un’antica leggenda narra che intorno all’anno 1100, durante il periodo della dominazione dei Mori in Sicilia, nel quartiere Kalsa di Palermo,  viveva “una bellissima fanciulla dalla pelle rosea paragonabile ai fiori di pesco al culmine della fioritura e un bel paio di occhi che sembravano rispecchiare il bellissimo golfo di Palermo“.

    La ragazza era quasi sempre in casa, e trascorreva le sue giornate occupandosi delle piante del suo balcone. Un giorno si trovò a passare da quelle parti un giovane Moro, che non appena la vide, subito se ne invaghì e decise di averla a tutti i costi. Quindi senza indugio entrò in casa della ragazza e le dichiarò immediatamente il suo amore.

    La fanciulla, colpita da tanto ardore, ricambiò l’amore del giovane Moro, ma ben presto la sua felicità svanì non appena venne a conoscenza che il suo amato l’avrebbe presto lasciata per ritornare in Oriente, dove l’attendeva una moglie con due figli. Fu così che la fanciulla attese la notte e non appena il Moro si addormentò lo uccise e poi gli tagliò la testa. Della testa del Moro ne fece un vaso dove vi piantò del basilico e lo mise in bella mostra fuori nel balcone.

    Il Moro, in questo modo, non potendo più andar via sarebbe rimasto per sempre con lei. Intanto il basilico crebbe rigoglioso e destò l’invidia di tutti gli abitanti del quartiere che, per non essere da meno, si fecero costruire appositamente dei vasi di terracotta a forma di Testa di Moro.

    Ancora oggi nei balconi siciliani si possono ammirare Teste di Moro spesso denominate anche “Teste di Turco” di pregevole fattura, un simpatico monito per tutti i mariti

    229,00
  • Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello:

    TESTA DI MORO SICILIANA APPLIQUE FICO D'INDIA H.35 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE FORGIATE E DECORATE A MANO

    In offerta
    0 out of 5

    TESTA DI MORO SICILIANA APPLIQUE FICO D’INDIA H.35 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE FORGIATE E DECORATE A MANO

    SPEDIZIONE GRATUITA ITALIA

    TESTA DI MORO SICILIANA “APPLIQUE” CON DOPPIA APPLICAZIONE DI FICO D’INDIA H.35 L 24 LAVORAZIONE ECRU (BEIGE) COLORI: VERDE, GIALLO, ROSSO, ARANCIO,ECC. FORGIATE E DECORATE A MANO DA MAESTRI ARTIGIANI DELLA CERAMICA DI CALTAGIRONE.

    LE MISURE POSSONO VARIARE CM. PIU’ O MENO ESSENDO ARTICOLI ARTIGIANALI. 

    UTILIZZO: ARREDO CASA, GIARDINO, TERRAZZE, VASO PER PIANTE O FIORI.

    La presenza di piccole irregolarità sono da considerarsi segno di unicità, riconducibili al processo di realizzazione artigianale dell’oggetto.
    Le nostre ceramiche sono realizzate interamente a mano.
    Per questo motivo lo stesso prodotto non risulterà mai perfettamente identico a un altro.

    La Testa di Moro è un oggetto caratteristico della tradizione siciliana. Si tratta di un vaso in ceramica dipinta a mano utilizzato come ornamento che raffigura il volto di un Moro e talvolta di una giovane donna di bell’aspetto.

    Un’antica leggenda narra che intorno all’anno 1100, durante il periodo della dominazione dei Mori in Sicilia, nel quartiere Kalsa di Palermo,  viveva “una bellissima fanciulla dalla pelle rosea paragonabile ai fiori di pesco al culmine della fioritura e un bel paio di occhi che sembravano rispecchiare il bellissimo golfo di Palermo“.

    La ragazza era quasi sempre in casa, e trascorreva le sue giornate occupandosi delle piante del suo balcone. Un giorno si trovò a passare da quelle parti un giovane Moro, che non appena la vide, subito se ne invaghì e decise di averla a tutti i costi. Quindi senza indugio entrò in casa della ragazza e le dichiarò immediatamente il suo amore.

    La fanciulla, colpita da tanto ardore, ricambiò l’amore del giovane Moro, ma ben presto la sua felicità svanì non appena venne a conoscenza che il suo amato l’avrebbe presto lasciata per ritornare in Oriente, dove l’attendeva una moglie con due figli. Fu così che la fanciulla attese la notte e non appena il Moro si addormentò lo uccise e poi gli tagliò la testa. Della testa del Moro ne fece un vaso dove vi piantò del basilico e lo mise in bella mostra fuori nel balcone.

    Il Moro, in questo modo, non potendo più andar via sarebbe rimasto per sempre con lei. Intanto il basilico crebbe rigoglioso e destò l’invidia di tutti gli abitanti del quartiere che, per non essere da meno, si fecero costruire appositamente dei vasi di terracotta a forma di Testa di Moro.

    Ancora oggi nei balconi siciliani si possono ammirare Teste di Moro spesso denominate anche “Teste di Turco” di pregevole fattura, un simpatico monito per tutti i mariti

    229,00 209,00
  • Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello:

    TESTA DI MORO SICILIANA H.35 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE FORGIATE E DECORATE A MANO

    0 out of 5

    TESTA DI MORO SICILIANA H.35 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE FORGIATE E DECORATE A MANO

    SPEDIZIONE GRATUITA ITALIA

    TESTE DI MORO H.35 L.24 LAVORAZIONE ECRU (BEIGE) CON DOPPIA APPLICAZIONE DI VELI VARIOPINTI, COLORI: VERDE, ARANCIO, NOCCIOLA, ECC. FORGIATE E DECORATE A MANO DA MAESTRI ARTIGIANI DELLA CERAMICA DI CALTAGIRONE.

    LE MISURE POSSONO VARIARE CM. PIU’ O MENO ESSENDO ARTICOLI ARTIGIANALI. 

    UTILIZZO: ARREDO CASA, GIARDINO, TERRAZZE, VASO PER PIANTE O FIORI.

    La presenza di piccole irregolarità sono da considerarsi segno di unicità, riconducibili al processo di realizzazione artigianale dell’oggetto.
    Le nostre ceramiche sono realizzate interamente a mano.
    Per questo motivo lo stesso prodotto non risulterà mai perfettamente identico a un altro.

    La Testa di Moro è un oggetto caratteristico della tradizione siciliana. Si tratta di un vaso in ceramica dipinta a mano utilizzato come ornamento che raffigura il volto di un Moro e talvolta di una giovane donna di bell’aspetto.

    Un’antica leggenda narra che intorno all’anno 1100, durante il periodo della dominazione dei Mori in Sicilia, nel quartiere Kalsa di Palermo,  viveva “una bellissima fanciulla dalla pelle rosea paragonabile ai fiori di pesco al culmine della fioritura e un bel paio di occhi che sembravano rispecchiare il bellissimo golfo di Palermo“.

    La ragazza era quasi sempre in casa, e trascorreva le sue giornate occupandosi delle piante del suo balcone. Un giorno si trovò a passare da quelle parti un giovane Moro, che non appena la vide, subito se ne invaghì e decise di averla a tutti i costi. Quindi senza indugio entrò in casa della ragazza e le dichiarò immediatamente il suo amore.

    La fanciulla, colpita da tanto ardore, ricambiò l’amore del giovane Moro, ma ben presto la sua felicità svanì non appena venne a conoscenza che il suo amato l’avrebbe presto lasciata per ritornare in Oriente, dove l’attendeva una moglie con due figli. Fu così che la fanciulla attese la notte e non appena il Moro si addormentò lo uccise e poi gli tagliò la testa. Della testa del Moro ne fece un vaso dove vi piantò del basilico e lo mise in bella mostra fuori nel balcone.

    Il Moro, in questo modo, non potendo più andar via sarebbe rimasto per sempre con lei. Intanto il basilico crebbe rigoglioso e destò l’invidia di tutti gli abitanti del quartiere che, per non essere da meno, si fecero costruire appositamente dei vasi di terracotta a forma di Testa di Moro.

    Ancora oggi nei balconi siciliani si possono ammirare Teste di Moro spesso denominate anche “Teste di Turco” di pregevole fattura, un simpatico monito per tutti i mariti

    249,00
  • Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello:

    TESTA DI MORO SICILIANA H.35 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE FORGIATE E DECORATE A MANO

    NEW
    0 out of 5

    TESTA DI MORO SICILIANA H.35 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE FORGIATE E DECORATE A MANO

    SPEDIZIONE GRATUITA ITALIA

    TESTE DI MORO H.35 L.24 LAVORAZIONE ECRU (BEIGE) CON DOPPIA APPLICAZIONE DI VELI VARIOPINTI, COLORI: VERDE,GIALLO, CIOCCOLAT, ECC. FORGIATE E DECORATE A MANO DA MAESTRI ARTIGIANI DELLA CERAMICA DI CALTAGIRONE.

    UTILIZZO: ARREDO CASA, GIARDINO, TERRAZZE, VASO PER PIANTE O FIORI.

    La presenza di piccole irregolarità sono da considerarsi segno di unicità, riconducibili al processo di realizzazione artigianale dell’oggetto.
    Le nostre ceramiche sono realizzate interamente a mano.
    Per questo motivo lo stesso prodotto non risulterà mai perfettamente identico a un altro.

    La Testa di Moro è un oggetto caratteristico della tradizione siciliana. Si tratta di un vaso in ceramica dipinta a mano utilizzato come ornamento che raffigura il volto di un Moro e talvolta di una giovane donna di bell’aspetto.

    Un’antica leggenda narra che intorno all’anno 1100, durante il periodo della dominazione dei Mori in Sicilia, nel quartiere Kalsa di Palermo,  viveva “una bellissima fanciulla dalla pelle rosea paragonabile ai fiori di pesco al culmine della fioritura e un bel paio di occhi che sembravano rispecchiare il bellissimo golfo di Palermo“.

    La ragazza era quasi sempre in casa, e trascorreva le sue giornate occupandosi delle piante del suo balcone. Un giorno si trovò a passare da quelle parti un giovane Moro, che non appena la vide, subito se ne invaghì e decise di averla a tutti i costi. Quindi senza indugio entrò in casa della ragazza e le dichiarò immediatamente il suo amore.

    La fanciulla, colpita da tanto ardore, ricambiò l’amore del giovane Moro, ma ben presto la sua felicità svanì non appena venne a conoscenza che il suo amato l’avrebbe presto lasciata per ritornare in Oriente, dove l’attendeva una moglie con due figli. Fu così che la fanciulla attese la notte e non appena il Moro si addormentò lo uccise e poi gli tagliò la testa. Della testa del Moro ne fece un vaso dove vi piantò del basilico e lo mise in bella mostra fuori nel balcone.

    Il Moro, in questo modo, non potendo più andar via sarebbe rimasto per sempre con lei. Intanto il basilico crebbe rigoglioso e destò l’invidia di tutti gli abitanti del quartiere che, per non essere da meno, si fecero costruire appositamente dei vasi di terracotta a forma di Testa di Moro.

    Ancora oggi nei balconi siciliani si possono ammirare Teste di Moro spesso denominate anche “Teste di Turco” di pregevole fattura, un simpatico monito per tutti i mariti

    249,00
  • Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello:

    TESTA DI MORO SICILIANA H.37 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE MODELLATA E DECORATA A MANO.

    NEW
    In offerta
    0 out of 5

    TESTA DI MORO SICILIANA H.37 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE MODELLATA E DECORATA A MANO.

    SPEDIZIONE GRATUITA ITALIA.

    TESTA DI MORO SICILIANA CON APPLICAZIONE DI FICO D’INDIA H.37 L 24 LAVORAZIONE ECRU (BEIGE) COLORI: VERDE, GIALLO, ROSSO, ARANCIO,ECC. FORGIATE E DECORATE A MANO DA MAESTRI ARTIGIANI DELLA CERAMICA DI CALTAGIRONE.

    LE MISURE POSSONO VARIARE CM. PIU’ O MENO ESSENDO ARTICOLI ARTIGIANALI. 

    UTILIZZO: ARREDO CASA, GIARDINO, TERRAZZE, VASO PER PIANTE O FIORI.

    La presenza di piccole irregolarità sono da considerarsi segno di unicità, riconducibili al processo di realizzazione artigianale dell’oggetto.
    Le nostre ceramiche sono realizzate interamente a mano.
    Per questo motivo lo stesso prodotto non risulterà mai perfettamente identico a un altro.

    La Testa di Moro è un oggetto caratteristico della tradizione siciliana. Si tratta di un vaso in ceramica dipinta a mano utilizzato come ornamento che raffigura il volto di un Moro e talvolta di una giovane donna di bell’aspetto.

    Un’antica leggenda narra che intorno all’anno 1100, durante il periodo della dominazione dei Mori in Sicilia, nel quartiere Kalsa di Palermo,  viveva “una bellissima fanciulla dalla pelle rosea paragonabile ai fiori di pesco al culmine della fioritura e un bel paio di occhi che sembravano rispecchiare il bellissimo golfo di Palermo“.

    La ragazza era quasi sempre in casa, e trascorreva le sue giornate occupandosi delle piante del suo balcone. Un giorno si trovò a passare da quelle parti un giovane Moro, che non appena la vide, subito se ne invaghì e decise di averla a tutti i costi. Quindi senza indugio entrò in casa della ragazza e le dichiarò immediatamente il suo amore.

    La fanciulla, colpita da tanto ardore, ricambiò l’amore del giovane Moro, ma ben presto la sua felicità svanì non appena venne a conoscenza che il suo amato l’avrebbe presto lasciata per ritornare in Oriente, dove l’attendeva una moglie con due figli. Fu così che la fanciulla attese la notte e non appena il Moro si addormentò lo uccise e poi gli tagliò la testa. Della testa del Moro ne fece un vaso dove vi piantò del basilico e lo mise in bella mostra fuori nel balcone.

    Il Moro, in questo modo, non potendo più andar via sarebbe rimasto per sempre con lei. Intanto il basilico crebbe rigoglioso e destò l’invidia di tutti gli abitanti del quartiere che, per non essere da meno, si fecero costruire appositamente dei vasi di terracotta a forma di Testa di Moro.

    Ancora oggi nei balconi siciliani si possono ammirare Teste di Moro spesso denominate anche “Teste di Turco” di pregevole fattura, un simpatico monito per tutti i mariti

    289,00 269,00
  • Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello:

    TESTA DI MORO SICILIANA H.50 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE FORGIATE E DECORATE A MANO

    NEW
    0 out of 5

    TESTA DI MORO SICILIANA H.50 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE FORGIATE E DECORATE A MANO

    SPEDIZIONE GRATUITA ITALIA

    TESTE DI MORO H.50 L.26 LAVORAZIONE ECRU (BEIGE) COLORI: CARMINIO,GIALLO, CIOCCOLAT, ECC. FORGIATE E DECORATE A MANO DA MAESTRI ARTIGIANI DELLA CERAMICA DI CALTAGIRONE.

    LE MISURE POSSONO VARIARE CM. PIU’ O MENO ESSENDO ARTICOLI ARTIGIANALI. 

    UTILIZZO: ARREDO CASA, GIARDINO, TERRAZZE, VASO PER PIANTE O FIORI.

    La presenza di piccole irregolarità sono da considerarsi segno di unicità, riconducibili al processo di realizzazione artigianale dell’oggetto.
    Le nostre ceramiche sono realizzate interamente a mano.
    Per questo motivo lo stesso prodotto non risulterà mai perfettamente identico a un altro.

    La Testa di Moro è un oggetto caratteristico della tradizione siciliana. Si tratta di un vaso in ceramica dipinta a mano utilizzato come ornamento che raffigura il volto di un Moro e talvolta di una giovane donna di bell’aspetto.

    Un’antica leggenda narra che intorno all’anno 1100, durante il periodo della dominazione dei Mori in Sicilia, nel quartiere Kalsa di Palermo,  viveva “una bellissima fanciulla dalla pelle rosea paragonabile ai fiori di pesco al culmine della fioritura e un bel paio di occhi che sembravano rispecchiare il bellissimo golfo di Palermo“.

    La ragazza era quasi sempre in casa, e trascorreva le sue giornate occupandosi delle piante del suo balcone. Un giorno si trovò a passare da quelle parti un giovane Moro, che non appena la vide, subito se ne invaghì e decise di averla a tutti i costi. Quindi senza indugio entrò in casa della ragazza e le dichiarò immediatamente il suo amore.

    La fanciulla, colpita da tanto ardore, ricambiò l’amore del giovane Moro, ma ben presto la sua felicità svanì non appena venne a conoscenza che il suo amato l’avrebbe presto lasciata per ritornare in Oriente, dove l’attendeva una moglie con due figli. Fu così che la fanciulla attese la notte e non appena il Moro si addormentò lo uccise e poi gli tagliò la testa. Della testa del Moro ne fece un vaso dove vi piantò del basilico e lo mise in bella mostra fuori nel balcone.

    Il Moro, in questo modo, non potendo più andar via sarebbe rimasto per sempre con lei. Intanto il basilico crebbe rigoglioso e destò l’invidia di tutti gli abitanti del quartiere che, per non essere da meno, si fecero costruire appositamente dei vasi di terracotta a forma di Testa di Moro.

    Ancora oggi nei balconi siciliani si possono ammirare Teste di Moro spesso denominate anche “Teste di Turco” di pregevole fattura, un simpatico monito per tutti i mariti

    339,00
  • Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello:

    TESTA SICILIANA H.37 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE RICCA APPLICAZIONI DI FRUTTA FORGIATA E DECORATA A MANO

    NEW
    In offerta
    0 out of 5

    TESTA SICILIANA H.37 IN CERAMICA DI CALTAGIRONE RICCA APPLICAZIONI DI FRUTTA FORGIATA E DECORATA A MANO

    SPEDIZIONE GRATUITA ITALIA.

    TESTA DI MORO SICILIANA CON UNA RICCA APPLICAZIONE DI UVA, LIMONI, MELOGRANI. H.37 L 24 LAVORAZIONE ECRU (BEIGE) COLORI: VERDE, GIALLO, ROSSO, ARANCIO,ECC. FORGIATE E DECORATE A MANO DA MAESTRI ARTIGIANI DELLA CERAMICA DI CALTAGIRONE.

    LE MISURE POSSONO VARIARE CM. PIU’ O MENO ESSENDO PRODOTTO ARTIGIANALMENTE. 

    UTILIZZO: ARREDO CASA, GIARDINO, TERRAZZE, VASO PER PIANTE O FIORI.

    La presenza di piccole irregolarità sono da considerarsi segno di unicità, riconducibili al processo di realizzazione artigianale dell’oggetto.
    Le nostre ceramiche sono realizzate interamente a mano.
    Per questo motivo lo stesso prodotto non risulterà mai perfettamente identico a un altro.

    La Testa di Moro è un oggetto caratteristico della tradizione siciliana. Si tratta di un vaso in ceramica dipinta a mano utilizzato come ornamento che raffigura il volto di un Moro e talvolta di una giovane donna di bell’aspetto.

    Un’antica leggenda narra che intorno all’anno 1100, durante il periodo della dominazione dei Mori in Sicilia, nel quartiere Kalsa di Palermo,  viveva “una bellissima fanciulla dalla pelle rosea paragonabile ai fiori di pesco al culmine della fioritura e un bel paio di occhi che sembravano rispecchiare il bellissimo golfo di Palermo“.

    La ragazza era quasi sempre in casa, e trascorreva le sue giornate occupandosi delle piante del suo balcone. Un giorno si trovò a passare da quelle parti un giovane Moro, che non appena la vide, subito se ne invaghì e decise di averla a tutti i costi. Quindi senza indugio entrò in casa della ragazza e le dichiarò immediatamente il suo amore.

    La fanciulla, colpita da tanto ardore, ricambiò l’amore del giovane Moro, ma ben presto la sua felicità svanì non appena venne a conoscenza che il suo amato l’avrebbe presto lasciata per ritornare in Oriente, dove l’attendeva una moglie con due figli. Fu così che la fanciulla attese la notte e non appena il Moro si addormentò lo uccise e poi gli tagliò la testa. Della testa del Moro ne fece un vaso dove vi piantò del basilico e lo mise in bella mostra fuori nel balcone.

    Il Moro, in questo modo, non potendo più andar via sarebbe rimasto per sempre con lei. Intanto il basilico crebbe rigoglioso e destò l’invidia di tutti gli abitanti del quartiere che, per non essere da meno, si fecero costruire appositamente dei vasi di terracotta a forma di Testa di Moro.

    Ancora oggi nei balconi siciliani si possono ammirare Teste di Moro spesso denominate anche “Teste di Turco” di pregevole fattura, un simpatico monito per tutti i mariti

    279,00 259,00

Per utilizzare al meglio questo sito web bisogna accettare l'utilizzo dei cookie.
I cookie utilizzati su questo sito web servono per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Privacy e cookie